perle d acqua dolce come si riconoscono?

perle d acqua dolce come si riconoscono?

PERLE D ACQUA DOLCE come si riconoscono?

Erano solitamente perle d acqua dolce di forma barocca, raramente sferica; spesso presentavano colori pastello molto piacevoli e sono apparse sui mercati internazionali alla fine del 1950.

Le più belle provengono dal lago Biwa, situato nel Giappone centrale; la denominazione “perle Biwa”, viene usata genericamente ed erroneamente per indicare perle d acqua dolce coltivate, senza considerare le esatte provenienze.

I molluschi utilizzati per la produzione sono L’Hyriopsis schlegeli in Giappone e la Cristaria plicata in Cina.

La tecnica impiegata a questo scopo utilizza solo l’innesto di epitelio (frammenti di mm 4 x4) che dopo una decina di giorni origina alcune cavità (sacche perlifere) nelle quali si forma la perla. Generalmente sono operati da 15 a 30 innesti in ogni mollusco ed il raccolto avviene mediamente dopo due anni. Ogni mollusco nel corso del suo ciclo riproduttivo consente anche tre raccolti, senza l’inserimento di ulteriore tessuto epiteliale.

 

 

perla d'acqua dolce
perle d acqua dolce

Ma come si riconoscono le perle d’acqua dolce?

CARATTERISTICHE

FORMA

Le perle d acqua dolce sono generalmente sferiche e regolari

DIMENSIONE

La dimensione rappresenta un parametro importante ai fini della determinazione del valore della perla d acqua dolce.

Raramente vengono prodotte perle con un diametro superiore a 1 1-12 mme il loro valore, se possiedono un ottimo oriente, e‘ molto elevato. Occorre qui precisare che il valore delle perle è anche direttamente proporzionale allo spessore della perlagione (idealmente di 2-3 mm).

COLORE E SFUMATURA

Il colore varia da perla a perla e deve essere osservato sotto due aspetti: il colore di base e la sfumatura (le sfumature di colore sono infinite ed è impossibile trovare due perle assolutamente identiche). Il colore va osservato lungo i bordi, la sfumatura al centro della perla.

Le perle sono rinvenibili in parecchi colori: bianco, blu, rosa, crema, giallo, grigio, ecc ed in un’innumerevole gamma di sfumature; il colore leggermente rosato e‘ il più ricercato (almeno in Italia).

La diversa colorazione delle perle d acqua dolce è attribuibile a due precisi fattori: il primo è legato al fenomeno ottico della riflessione e della rifrazione della luce, che penetra attraverso la superficie di perlagione; il secondo e‘ legato alla reazione chimica dei microscopici pigmenti contenuti nello strato di perlagione.

Per una corretta valutazione del colore e‘ consigliabile la luce diurna indiret ta o l’uso di una lampada a luce nordica.

ASPETTO DELLA SUPERFICIE

Si tratta di osservare ad occhio nudo e con la dovuta attenzione la superficie della perla. Essa puo‘ presentare alcune un’perfezioni superficiali: graffi, screpolature, piccoli rilievi, macchie di colore, infossamenti protuberanze, aspetto martellato, varicosita‘, punteggiature, ecc. In base a quanto osservato, la superficie può essere: molto irregolare, irregolare, lievemente irregolare, regolare. È ovvio che la superficie regolare rende la perla più pregiata.

ORIENTE

L’oriente o lucentezza di una perla si riferisce ad un insieme di fenomeni ottici, quali la dispersione e la riflessione della luce attraverso la superficie di perlagione. Per valutarlo si osserva la perla in luce diffusa e su fondo neutro; l’oriente si percepisce come un’iridescenza in movimento sulla sua superficie.

L’oriente si definisce in: scarso, discreto, buono, ottimo. Se la perla d acqua dolce possiede un oriente scarso, la sua superficie appare opaca (essa perde molto del suo valore), mentre si ha un oriente ottimo, quando l’immagine della luce riflessa e‘ perfettamente visibile sulla perla e si ha una sensazione di lucentezza. Normalmente una perla ha un buon oriente quando ha uno strato di perlagione piuttosto elevato.

SPESSORE DELLA PERLAGIONE

Lo spessore della perlagione, costituito come detto dagli strati sovrapposti dl carbonato di calcio, conchiolina, acqua e altri elementi che l’epitelio del mollusco perlifero secerne intorno al nucleo, deve essere di spessore adeguato. Uno strato di perlagione abboridante ed omogeneo aumenta la bellezza e il valore della perla. Se essa è forata, la stratificazione è rilevabile con un esame alla lente al microscopio in direzione del foro.

 

perla d'acqua dolce
perle d acqua dolce

 

http://www.oxygene.sm/